Tempo di lettura:  3 minuti

Skills Updated: Digital Transformation
 
 
Come sarà il nostro lavoro nel 2028?
 
Quando ognuno ed ogni cosa sono connessi ad internet, anche le aziende non possono non fare leva sull’informazione e la tecnologia digitale: il cloud, il mobile, il social, l’Internet of Things (IoT), e l’Artifical Intelligence (AI) hanno già definito una modalità completamente nuova di relazionarsi con i propri clienti.
Ogni azienda realizza la propria “Digital Tranformation” capendo come meglio connettersi e relazionarsi ai propri clienti per (continuare a) fornire prodotti e servizi che sappiano rispondere alle esigenze delle loro nuove vite digitalizzate.
 
Il primo driver della Digital Transformation rimane la Customer Experience (CX o UX).
Il nostro Team che realizza CX/UX è infatti raddoppiato nell’ultimo anno in termini di fatturato e persone. Aziende che hanno intrapreso la Digital Transformation, appartenenti a settori che sembrano perfino lontani dalla CX, hanno scoperto l’importanza di questo driver. Un esempio è CGT-Caterpillar con la realizzazione delle applicazioni utilizzate dai meccanici installatori di benne sugli scavatori: avergli dato la possibilità di sperimentarle prima della loro realizzazione, progettandole insieme, ha fatto si che la il risultato finale fosse atteso, voluto e condiviso dall’utente / cliente. Il miglior modo per dare un risultato tangibile nel breve tempo.
Il digitale è l’applicazione di informazioni e tecnologie per migliorare le prestazioni e le soddisfazioni umane in tutti i campi.
 
L’azienda deve essere in grado, dunque, di utilizzare le informazioni e la tecnologia per rafforzare le prestazioni dei propri dipendenti, partner, clienti.
La Digital Transformation non è un’impresa facile. È una reale evoluzione che richiede tempo e risorse e i cui benefici si avranno nel lungo periodo. E questo è un vero paradosso per aziende che devono misurare il ritorno degli investimenti trimestralmente.

Ma allora come realizzare il valore della Digital Transformation anche nel breve periodo?
Essa si espirme principalmente attraverso:
- Accelerazione dell’innovazione
- Modernizzazione dell’infrastruttura IT incrementando prontezza, flessibilità e sicurezza
- Aumento della agilità operativa per meglio adattarsi al cambiamento
 
Nella nostra esperienza è fondamentale esprimere valore e ritorno dell’investimento nel breve termine sapendo che solo successi incrementali crescenti porteranno alla reale evoluzione della Digital Transformation.
 
Il mio consiglio è di inizare da subito a mettere in atto il processo e prendere dimestichezza con il futuro. 
- Scegliere progetti dalle dimensioni ridotte, ma pensati in grande in termini di strategia digitale
- Realizzare una CX-UX (Customer Experience) che risponda in modo reale alle aspettattive dei clienti (interni ed esterni), che gli stessi possano provare ancor prima della loro realizzazione condividendo da subito progetto e utilizzo
- Optare per l'utilizzo delle tecnologie più innovative, sapendo che per un progetto subito successivo si potrà sceglierne altre che nel frattempo saranno diventate ancora più avanzate
 
 
Ibuildings investe il 25% delle sue risorse in ricerca e sviluppo, per dare continuamente le risposte più innovative.
Il nostro Team di CX e UX è la pietra angolare di ogni progetto, perché fa vivere al cliente finale il risultato del progetto ancor prima della sua realizzazione, di modo che sia un successo certo.
Con due parole “Innovative and Adaptive”.
Per questo preferiamo parlare di Digital Realization: vogliamo realizzare e far toccare da subito con mano il valore della Digital Transformation.
Il “Darwinismo Digitale" favorisce quelle aziende che sanno investire nel cambiamento.
 
E il darwinismo è nel DNA di Ibuildings:
 
“Non è la specie più forte o la più intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento” (Charles Darwin)
 
 
Mauro Pugliese